DI COSA MI OCCUPO

Art. 1 “La professione di Psicologo comprende l’uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, il sostegno psicologico, l’abilitazione e la riabilitazione, rivolti alle persone, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito.

Ambito clinico ->  incontri individuali  o in piccoli gruppi allo scopo di lavorare su:

Crescita personale ( raggiungimento di obiettivi, problem solving, comunicazione efficace, autostima, autoefficacia, ecc.);

Prevenzione  del benessere Psicofisico (Gestione dello stress, dell’ansia, delle emozioni, dei pensieri automatici, conflittualità e difficoltà nelle relazioni interpersonali, ecc.) attraverso la Mindfulness;

Sostegno alla sofferenza psicologica nei bambini, preadolescenti e adolescenti: problemi legati alla sfera emotiva e relazionale; agli apprendimenti ( DSA, fallimenti scolastici, ecc); area comportamentale (iperattività, impulsività, oppositività, ADHD, DOP, ecc); ai disturbi di personalità;

Sostegno alla sofferenza psicologica e/o relazionale negli adulti (disturbi d’ansia, paura, panico, fobie; dist. ossessivi, situazioni di vita stressanti; cambiamenti personali e lavorativi, disturbi di personalità);

Interventi sulla famiglia (sostegno genitoriale/parentale e parent training);

Interventi di sostegno psicologico nell’ambito della Psicologia Alimentare: per problematiche legate all’alimentazione (es. intolleranze, allergie, colon irritabile, diabete ecc) e ai disturbi del comportamento alimentare. Lavoro psicologico al fine di mantenere la motivazione a perdere peso in particolar modo nella fase di mantenimento, per la gestione della fame compulsiva, per le fasi che precedono e seguono gli interventi di chirurgia bariatrica ecc;

Negli incontri utilizzo tecniche di rilassamento, meditazione, visualizzazione guidata, mindfulness.

Ambito Neuropsicologico -> incontri individuali  o piccoli gruppi allo scopo di effettuare:

Certificazione e relazione neuropsicologica

Somministrazione, scoring e interpretazione della batteria neuropsicologica per la valutazione di deficit cognitivi:

  • percezione
  • linguaggio (afasie)
  • apprendimento
  • attenzione
  • regolazione emotiva
  • memoria
  • motori (aprassie)
  • deterioramento mentale (demenze)

Training cognitivi di prevenzione e riabilitazione delle funzioni cognitive.